Oggi il via alla 61. Coppa Selva di Fasano

 In News

PROVE UFFICIALI, PER I FAVORITI ALLA VITTORIA E PER I VIP IN TUTA IGNIFUGA: DALLA FASANO-SELVA LE PRIME ANTICIPAZIONI SULLA GARA DI DOMANI.

Una “cordata” di 234 piloti pronta a dare la scalata alla Selva.
Sono state completate nella serata di ieri le operazioni di verifica ai piloti iscritti alla 61. edizione della Coppa Selva di Fasano, gara di velocità in salita valida quale terza delle 12 prove che compongono il Campionato Italiano Velocità Montagna. L’alto numero di iscritti alla gara, che ha toccato il limite regolamentare dei 250 piloti,
si è confermato alle verifiche (a sinistra, un’immagine), dove si sono presentati in 234. Superata la fase preliminare delle verifiche, oggi si entra nel vivo, con lo svolgimento delle prove ufficiali: due turni non validi per la classifica finale, ma che daranno a piloti e tecnici le indicazioni migliori, per affinare le regolazioni alle vetture. L’obiettivo è quello di ottenere le migliori prestazioni in presenza delle alte temperature estive, registrate ieri con punte di 31°c e attese oggi e domani con massime di 26°c.


Piatto ricco alla Selva.
Per citare due tra le categorie più attese dagli appassionati, tra i verificati della E2 SC (Sport Cars) e della E2 SS (Single Seaters) potrebbe esserci il vincitore assoluto della 61. Coppa Selva di Fasano: In E2 SC si presenta il sassarese Omar Magliona (Norma M20 FC, nella foto a sinistra), secondo nella classifica provvisoria del Campionato Italiano Velocità Montagna, al confronto con l’idolo locale Francesco Leogrande (Osella PA 2000). Già vincitori a Fasano, entrambi godono del grande calore del pubblico, salvo il naturale e rumoroso tifo per il concittadino Leogrande. Con un successo nel palmarés c’è anche il trevigiano Danny Zardo, iscritto in E2 SS con una stupenda Lola B99/50, tra le monoposto più ammirate dal pubblico. Grande attesa per la Picchio Alfa 4C dell’ascolano Alessandro Gabrielli, al confronto con l’altrettanto accattivante Alfa Romeo 4C del teramano Marco Gramenzi. Ancora, Porsche e Ferrari a confronto in categoria GT, con le Rosse in vista a cura di Alessandro Pietta e Roberto Ragazzi (Ferrari 458 EVO) e di Lucio Perugini (Ferrari 458 GT3).

I VIP in tuta ignifuga.
Si preparano a queste intense giornate di gara i VIP dello spettacolo, invitati dalla Presidente della Egnathia Corse Laura De Mola, che rilancia di anno in anno la felice iniziativa di offrire loro un volante in una vettura da gara con la presenza in veste di testimonial dell’attore americano Ronn Moss. Stavolta il costume di scena sarà la tuta ignifuga, che sarà indossata dagli attori Alex Belli, Ludovico Fremont, Pietro Genuardi e Andrea Montovoli, pronti a essere sfidati da Antonio Azzalini, Francesca Brambilla, Nadia El Ainaoui, Stefano Masciarelli, Gigi Mastrangelo, Patrizia Pellegrino, Savino Zaba e il consigliere regionale Fabiano Amati. Al debutto in gara ci sarà l’attore Rocco Siffredi, insieme ai figli Leonardo e Lorenzo, i quali dopo aver maturato diverse esperienze nel karting hanno titolo per sfidare il più famoso papà. Senza contare l’attore barese Ettore Bassi, non impegnato nel Trofeo VIP ma a caccia del successo in classe CN 1600, al volante di una Osella PA 21/EVO.

percorso-2018Il programma alla Fasano-Selva.
Oggi e domani il palcoscenico sarà il percorso di 5600 metri, con partenza alle porte di Fasano, dalla Statale 172 per Locorotondo, e deviazione al tornante della Vernesina verso Selva di Fasano. Sono previste due manche sia per le prove ufficiali odierne (che impegneranno l’intera giornata) che per la gara, che prenderà il via domani alle ore 9:00. La chiusura al traffico del percorso di gara non impedirà il collegamento con la Selva, raggiungibile attraverso la strada delle Giritoie che si imbocca all’altezza dello Zoosafari.

Post suggeriti