Battaglia già in prova alla 61. Coppa Selva di Fasano

 In News

MAGLIONA E CUBEDA GIÀ IN LOTTA PER LA VITTORIA ALLA FASANO-SELVA. SI PREANNUNCIA DOMANI UNA GRANDE GARA ALLA PRESENZA DI RONN MOSS.

Botta e risposta: i favoriti accendono la passione alla Fasano-Selva.
Niente di meglio, per offrire agli appassionati il più eccitante spettacolo, che una lotta fatta di attacchi e repliche. È il quadro più evidente che si è mostrato oggi alla Coppa Selva di Fasano, che ha aperto la sua 61. edizione con una sessione di prove ufficiali appassionante quanto una gara: i due maggiori favoriti, il sassarese Omar Magliona (a sinistra sopra, su Norma M20 FC) e il catanese Domenico Cubeda (a sinistra sotto, su Osella FA 30), si sono sfidati fin dall’avvio della manifestazione, alternandosi in cima alla lista dei risultati nelle due manche della giornata odierna.

Sonore accelerazioni delle vetture di entrambi, cambi di marcia quasi impercettibili anche all’orecchio, traiettorie impeccabili sui più difficili passaggi dei 5600 metri del percorso di gara, sono state le raffinatezze offerte al pubblico, presente in gran numero fin da oggi. Non da meno sono stati tutti i 234 piloti presenti, a loro volta impegnati nella corsa alla vittoria nelle rispettive categorie, che dalle piccole Bicilindriche di derivazione Fiat 500 e 126 salgono fino ai Prototipi: quello della gara di domani sarà un piatto per palati davvero raffinati, che include anche le splendide vetture Turismo e GT iscritte alla gara.

Magliona – Cubeda 1 a 1.

Nel primo turno delle prove odierne si è imposto Cubeda, al quale Magliona non ha mancato di rispondere nella seconda frazione: dal tempo di 2’11”11 segnato in mattinata dal catanese si è scesi a 2’09”03, registrato nel pomeriggio dal sassarese. Ottimi riferimenti, trattandosi di prove ufficiali, rispetto al record del tracciato di 2’04”16, segnato lo scorso anno dal campione CIVM Domenico Scola. Ottima anche la prova del trapanese Francesco Conticelli (Osella PA 2000), terzo assoluto e migliore della propria classe con il tempo di 2’14”63. Ammiratissima la Lola B99/50 (a sinistra) del trevigiano Danny Zardo, quarto assoluto in 2’16”41.

Il migliore dei piloti locali è stato il fasanese Francesco Leogrande (Osella PA 2000, qui accanto), ottavo assoluto con il tempo di 2’20”95. Grande ammirazione, da parte del competente pubblico fasanese, è andata immancabilmente alle vetture GT, prima delle quali è stata oggi la BMW Z4 GT del laziale Marco Iacoangeli (a sinistra sotto), che con il tempo di 2’29”79 è stato leggermente più rapido del primo dei suoi avversari, il foggiano Lucio Perugini (Ferrari 458 GT3). Nelle altre categorie, il miglior tempo in Gruppo N è stato segnato dalla trentina Gabriella Pedroni (Mitsubishi Lancer Evo VIII) in 2’54”83, mentre in Gruppo A ha prevalso il catanese Angelo Guzzetta (Peugeot 106 S16). Miglior tempo in Gruppo RS per il reatino Antonio Scappa (Mini Cooper S JCW) in 2’45”93, mentre in Gruppo RS si è fatto notare il fasanese Giacomo Liuzzi (Mini Cooper S), risultato il più rapido con il tempo di 2’49”66.

 

 

VIP in bagarre.
Si delineano le gerarchie anche nella classifica VIP, che mostra a sorpresa Leonardo e Lorenzo Tano (Volkswagen Lupo Cup) ai primi due posti della classifica delle prove, con il primo dei due autore del miglior tempo di 3’18”19. I due figli di Rocco Siffredi hanno nettamente battuto il più famoso genitore, che segue con la stessa vettura in 11. posizione.

Ma l’attore abruzzese (nella foto accanto, impegnato in un briefing tecnico con i due figli e la moglie Rosa Caracciolo)è stato osservato mentre si faceva suggerire dai piloti locali più esperti i segreti del percorso di Fasano, per cui non è escluso un suo netto miglioramento per la giornata di domani. In ogni caso, non mancherà alla lotta per il successo il consigliere regionale della Puglia Fabiano Amati (Peugeot 106 S16), che segue in terza posizione. Per domani è attesa anche la presenza, in questo caso non in gara, dell’attore americano Ronn Moss: il protagonista della soap opera Beautiful giungerà a Fasano nel ruolo di testimonial di lusso della manifestazione.

Post suggeriti